Il pifferaio di Hamelin

12 settembre 2019

Arte e Salute Onlus in collaborazione con
La Baracca – Testoni Ragazzi

IL PIFFERAIO DI HAMELIN
di Valeria Frabetti e Daniela Micioni

immagine-locandina

con Giovanni Cavalli Della Rovere, Stefano Cittadino, Anna Corsini,
Elisa Pedretti, Marco Russo

Il pifferaio magico è una fiaba che conosciamo attraverso i Grimm. Esiste una versione meno consolatoria della fiaba, sempre riportata dai Grimm. Una storia misteriosa, che si perde nei secoli. C’è un’iscrizione affissa a un muro della città di Hamelin, risalente al 1600 circa: “Annno 1284, nel giorno di San Giovanni e Paolo, il 26 giugno, un pifferaio con abiti variopinti adescò 130 bambini nati ad Hamelin che furono persi al calvario di Koppen”. Ma cosa è successo ai bambini di Hamelin? Con chi sono andati via? Dove? E perchè hanno lasciato le loro familgie?
Quella del Pifferaio di Hamelin vuole essere una metafora per parlare di quei bambini in fuga, scomparsi, evacuati, portati via dalle loro case e dalle loro origini, nel susseguirsi della Storia.

In collaborazione con:

marchio_RER_2009               Servizio Sanitario Regionale


Con il contributo di:

FM QA-RA 4C_JPG

5 gennaio 2020 ore 16.00 – Teatro Pedrazzoli di Fabbrico (RE)

Lascia un commento




*